FIFA 22: attacco hacker

fifa-22:-attacco-hacker

FIFA 22

FIFA 22 sotto attacco hacker. Uno dei giochi per console più amati di sempre ha dovuto fare i conti con la minaccia hacker. Il concorrente di PES ha visto prendere di mira numerosi account di Ultimate Team, modalità di gioco che permette di creare la propria squadra mettendo insieme calciatori di qualsiasi campionato.

FIFA 22: attacco hacker: cosa è successo 

La community di Fifa 22 ha subìto un colpo come mai era successo prima d’ora. Come detto poco fa, gli hacker hanno preso di mira gli account di Ultimate Team, colpendo in particolare i migliori trader. A questi ultimi sono stati sottratti crediti e altre informazioni sensibili.

Tra le principali vittime colpite in Italia c’è Zano. Cristiano, detto Zano, Spadaccini è uno streamer italiano conosciutissimo su Twich e figura di spicco del marchio di casa EA Sports. Zano si è visto potare via addirittura 60 milioni di crediti che, udite udite, corrispondono a ben 20.000 dollari. 

Una cifra che quasi per chiunque sembra folle, ma non per chi fa dei videogiochi il proprio mestiere, guadagnando cifre ancor più grandi di quella sottratta.

A quanto pare l’allarme ora è rientrato. Al terzo streamer di Twich più seguito in Italia sono stati infatti riconsegnati i crediti sottratti. Tra gli altri, anche Jamie Bateson, NickRTFM e FUT FG sono stati vittime di questo cyber attacco realizzato nel gioco FIFA 22.

Come hanno fatto

Da quanto riportato, il metodo utilizzato dagli hacker per entrare negli account dei principali trader di FIFA 22 è molto semplice, se non assurdo. Una volta ottenuti i gamertag (nickname) o l’ID PSN dei giocatori, gli hacker hanno contatto il servizo clienti di EA Sports dichirando che il loro account di FIFA 22 era bloccato.

In questo modo hanno richiesto il cambio password e mail. La cosa tragicomica è che per risalire ai gamertag basta guardare le classifiche mondiali.

Quindi è bastato scegliere le vittime da colpire e infine spacciarsi per essi con il servizio di EA Sports. Da quanto si dice nell’ambiente, anche se di sicuro non c’è ancora nulla, l’operazione è andata in porto grazie ad alcuni infiltrati che hanno agito all’interno di EA Sports.

Nel caso fossi alla ricerca dell’introvabile PS5, ti consigliamo di leggere il nostro articolo PS5: nuova truffa con finti preordini.

Provvedimenti

EA Sports ha da poco rilasciato un comunicato uffciale in cui afferma che sono almeno 50 gli account di FIFA 22 derubati. Inoltre, ha inevitabilmente promesso un drastico miglioramento della sicurezza.

Per prima cosa tutti i consulenti di EA che hanno a che fare con i servizi di assistenza verrano istruiti di nuovo, sia dal punto di vista individuale che collettivo. 

Per approvare un cambio email, verranno introdotti altri passaggi al fine di verificare la reale proprietà dell’account. 

Infine il software per l’assistenza clienti sarà soggetto ad un nuovo aggiornamento così da poter individuare più efficacemente le attività sospette, contrassegnando gli account a rischio e ridurre la possibilità di errore umani nell’aggiornare gli account.

Paolo Carnevali

Amante di auto, animali e montagna, provo una forte passione per tutto ciò che riguarda il calcio.