Ransomware, Vestas Wind System in pericolo

ransomware,-vestas-wind-system-in-pericolo

Ransomware

I ransomware sono nuovamente protagonisti di cyber attacchi. Dopo la San Carlo, adesso è stato il turno della Vestas Wind System. L’azienda tra le principali produttrici di turbine eoliche ha subìto un attacco ransomware.

Attacco ransomware: cosa è successo

L’azienda danese ha comunicato che hanno dovuto sospendere l’attività dei propri sistemi. Sebbene inizialmente il gruppo avesse ritenuto che i problemi fossero dovuti a una classica falla creatasi all’interno dei sistemi, ha potuto poi constatare che la causa era in realtà un cyber attacco di una certa portata.

L’offensiva degli hacker ha coinvolto una parte dell’infrastruttura IT. Altre parti invece hanno subìto un blocco dall’azienda a scopo precauzionale.

L’attacco è andato a buon fine. Infatti, come per ogni attacco ransomware che si rispetti, diverse quantità di dati hanno subìto dei danni. Non sappiamo però quali aspetti di questi dati siano stati intaccati. Gli aspetti positivi della vicenda riguardano il fatto che non siano stati coinvolti clienti e altre parti connesse alla rete aziendale e che i processi legati alla produzione e costruzione dei siti eolici non ha riscontrato nessun tipo di problema.

Il presidente e capo esecutivo della Vestas Wind System, Henirk Andersen, ha dichiarato in seguito all’attacco ransomware:

“Abbiamo attraversato alcuni giorni difficili da quando abbiamo scoperto l’incidente informatico e la direzione esecutiva e il consiglio di amministrazione sono quindi molto contenti che l’incidente non abbia avuto un impatto sulle operazioni delle turbine eoliche e che quasi tutti i nostri sistemi IT siano di nuovo in funzione.”

Questo è solo l’ennesimo cyber attacco. Se ti interessa conoscere le azioni hacker più famose di sempre, ti invitiamo a leggere il nostro articolo Attacchi hacker: ecco quali sono i più famosi della storia

L’azienda 

L’azienda danese opera in 85 nazioni, installando turbine eoliche offshore e onshore e conta a libro paga quasi 30 mila dipendenti. La Vestas si è resa protagonista anche nel nostro paese con l’installazione di più di 4,5 Gigawatt di potenza dal 1991 fino a oggi.

Prima ancora di subire attacchi ransomware, la società vide la sua fondazione nel 1945 per mano di Peter Hansen e sorse nella cittadina di Lem, venendo alla luce con il nome di Vestjysk Stålteknik A/S. Muove i primi passi operando nella produzione di attrezzature agricole. In seguito cambiò settore fabbricando gru idrauliche fino al 1979, anno in cui diede il via alla produzione di turbine eoliche.

Nel 2003 si fonde con un’altra compagnia danese, la NEG Micon. Insieme ad essa diede poi vita all’attuale Vestas Wind System, diventando nel tempo la più grande compagnia al mondo nel settore della produzione di pale eoliche. 

Paolo Carnevali

Amante di auto, animali e montagna, provo una forte passione per tutto ciò che riguarda il calcio.